Rasatura pareti. Come smascherare un guru del fai da te.

Guru del fai da te: mettiamoli alla prova!

 

Avete presente i guru del fai da te che affollano web e social network, ferramenta e rivendite edili che si riempiono la bocca di consigli e tecniche miracolose inventate lì per lì?

 

Smascheriamoli! Queste persone non sanno quel che dicono, ed è facile smascherarli. Mediamente le loro pagine web, dove millantano esperienza e vi raccontano come gira il mondo, sono infarcite di link a prodotti che vogliono vendervi, e possiamo garantirvi che con quei prodotti non ci si sono mai sporcati le mani!

 

Ma c’è di più, alla categoria del lo sappiamo noi come si fa” adesso si sono aggiunti anche i grossisti e rivenditori di prodotti per imbianchini che non sanno da che parte si prende una pennellessa; e che vorrebbero sostituirsi a chi sul cantiere ci ha passato una vita intera e sa di cosa parla perché ne ha una diretta esperienza.

 

E’ facile smascherare i guru del fai da te! basta metterli alla prova: abbassiamoci al loro livello e incominciamo a fare le domande più assurde, richieste impossibili e se la loro risposta porterà sempre all’acquisto del loro prodotto, non c’è scampo, è un cialtrone che non sa quello che dice! è solo interessato a vendere il suo rimedio magico!

 

Come si comporta un imbianchino professionista:

 

Un imbianchino professionista è una persona che conosce la realtà del cantiere e non cercherà di vendervi a tutti i costi un prodotto o un servizio.

 

Al contrario, ascolterà le vostre richieste e metterà la sua reale esperienza a disposizione del cliente indicando la soluzione migliore per quel tipo di problema.

 

Mostrerà tutta la sua professionalità nel dedicarvi del tempo per effettuare un sopralluogo al fine di redigere un preventivo di spesa reale, esaustivo con tempi di consegna certi e con l’impegno di rispettarli.

 

Un professionista non ti vende un prodotto, ma un lavoro fato a regola d’arte e che pagherai solo a soddisfazione delle tue richieste.

 

Gli altri ritardano le consegne dei lavori perché non sono precisi quanto noi!

 

Stanchi di imbianchini improvvisati? Smascheriamoli!

 

E’ semplice smascherare un imbianchino improvvisato, perché non essendo del mestiere, ha una esperienza limitata se vi va bene, nulla nella maggior parte dei casi!

 

Il loro atteggiamento non è professionale, tendono a fare prezzi a occhio, senza neanche aver effettuato un sopralluogo, e se incominciate a tirare sul prezzo cederanno dopo due secondi, la ragione è semplice: non sanno quanto vale il lavoro dell imbianchino.

 

Un professionista non fa prezzi senza aver visto il lavoro, e non cambia il prezzo per una determinata lavorazione, ma sarà sua premura trovare una soluzione che venga in contro alle tue esigenze facendoti risparmiare.

 

Un imbianchino professionista sarà chiaro e onesto, non ti venderà una cosa per un’altra, conosce bene i costi di fornitura e posa in opera di un prodotto o di una particolare lavorazione e sa perfettamente quali sono i tempi di consegna del lavoro finito ed eseguito a regola d’arte!

 

Gli improvvisati ritardano nei tempi di consegna perché non sono precisi come un professionista!

 

Imbianchino Perfetto, la tua scelta di fiducia!!!

 

GLI ALTRI RITARDANO LE CONSEGNE PERCHE’ NON SONO PRECISI COME NOI.

 

Richiedi un preventivo => www.imbianchinoperfetto.it/contatti/

Storia dell’imbianchino, una professione antica

La professione di imbianchino è una delle più antiche del mondo intero.

 

Questo mestiere viene svolto da artigiani con anni di lavoro, studio e passione alle spalle, in modo tale da rendere soddisfatta qualsiasi tipologia di cliente con le più diverse necessità ed esigenze.

 

Il lavoro dell’imbianchino è uno tra i mestieri artigianali per eccellenza. Come tutti gli artigiani, anche l’imbianchino necessita di continuo studio e corsi di formazione in modo tale da saper utilizzare i più nuovi strumenti e le tecnologie più all’avanguardia al fine di realizzare un lavoro finale gradevole alla vista e di lunga durata.

 

In particolare, dal Novecento sono stati fatti innumerevoli passi avanti in fatto di progressi, quali macchinari adatti oppure tinte in polvere che hanno reso tale lavoro più semplice da svolgere e anche più veloce.

 

Ne sa qualcosa Imbianchino Perfetto, azienda sita in Puglia che vanta una lunga storia di professionalità e carriera, unita alla precisione costante e alla rapidità di consegna dei lavori.

 

Prima di tutto è bene sottolineare come affidarsi a Imbianchino Perfetto significa avere a che fare con esperti del settore, veri e propri artigiani che vantano un’esperienza anche ventennale esclusivamente con partita IVA.

 

In aggiunta, questa impresa pugliese non promette lavori o tempi di consegna che poi non riesce a rispettare in un secondo momento, anche perché ogni giorno di ritardo nella consegna del lavoro, viene rimborsata al cliente la somma di cinquanta euro.

 

Se ancora non è chiaro perché scegliere Imbianchino perfetto, allora è necessario sapere che i lavori eccellenti svolti dagli artigiani partono dal presupposto che il cliente deve essere ascoltato e compreso al fine di capire quale effetto finale desidera ottenere.

 

Tutti i lavori hanno lo scopo di dare maggior pregio e valore all’immobile considerato, oltre al fatto che si trasforma l’ambiente in uno spazio unico e originale.

 

Ogni imbianchino lavora nel rispetto degli spazi e degli oggetti altrui pertanto non si farà polvere e nemmeno sporco nella zona da tinteggiare. I materiali utilizzati sono i migliori in commercio, attentamente studiati e testati dagli imbianchini prima dell’utilizzo.

 

Inoltre, Imbianchino Perfetto non solo realizza pitture e decorazioni di pregio personalizzate sulla base dei gusti e dei desideri dei clienti, ma effettua anche lavori di rivestimenti in resina e microcemento, oltre che opere in cartongesso e isolamento termoacustico, realizzando il sistema cappotto che si adatta alle recenti norme di risparmio energetico.

 

L’aspetto che va anche considerato è quello che a risultato finale si palesa evidente l’efficacia del risultato che va di pari passo alla soddisfazione del cliente. Imbianchino Perfetto ha la fortuna di essere formato da un team di esperti non solamente professionali ma anche affiatati e questo permette un lavoro di squadra migliore e più efficace.

 

Si può notare come il lavoro di imbianchino si sia evoluto negli anni, da semplice artigiano a un vero artigiano professionista che lavora in equipe, effettuando sopralluoghi preliminari, raccogliendo informazioni riguardo all’immobile, facendo domande al fine di capire e indagare i trattamenti effettuati in precedenza ed elaborando insieme alla squadra il trattamento più efficace insieme al materiale occorrente.

 

In conclusione, quello dell’imbianchino è un mestiere antichissimo che si è evoluto in maniera esponenziale nel corso degli anni.

 

Veri artigiani ricchi di sapere, nozioni, passione e studio riescono a esaudire le richieste anche più difficile dei loro clienti. Tutto ciò su cui si basa quest’impresa sita in Puglia è la continua formazione e l’utilizzo di strumenti e macchinari sempre aggiornati che riescono a rendere le loro opere migliori, dando così un valore maggiore all’immobile trattato.

 

Imbianchino Perfetto vanta anni di esperienza, moltissime referenze e testimonianze di clienti soddisfatti, oltre all’affidabilità e alla rapidità di svolgimento dei lavori.

 

Imbianchino Perfetto capisce le esigenze dei clienti perché si immedesima in loro e tratta l’immobile nello stesso identico modo della propria casa, avendone cura, rispetto e pulendo dove si è eventualmente sporcato.

 

Infine, la garanzia pari a cinquanta euro al giorno per ogni giornata di ritardo nella consegna dei lavori è un ulteriore segno di rispetto e affidabilità nei confronti dei clienti.

Microcemento, perchè scegliere Imbianchino Perfetto in Puglia

Al giorno d’oggi sono sempre di più coloro che optano per un pavimento in microcemento: ecco tutto quello che serve sapere per ottenere il miglior risultato possibile.

Cosa si intende per microcemento?

Tanti sono sicuramente coloro che scelgono la semplicità e l’innovazione quando si tratta di pavimenti. Una delle tendenze migliori che si coniuga alla perfezione con svariate tipologie di stili è quella del microcemento.

Questo è un materiale che tende a replicare quello utilizzato per ottenere i pavimenti industriali. Creare dunque ambienti minimal con pavimenti a superficie continua è possibile, soprattutto se si pensa all’ottimo risultato da un punto di vista prettamente estetico.

Nello specifico è giusto evidenziare che il microcemento è costituito su base cementizia. Esso si caratterizza per essere spesso all’incirca 3 millimetri, dunque sottilissimo. Si può utilizzare per pavimenti, ma anche top cucine, pareti, piani lavoro e molti altri ambienti.

La sua grande adattabilità fa capire il perché nelle case moderne il microcemento sia diventato un punto di forza.

 

I vantaggi dell’utilizzo del microcemento

 

Un primo elemento positivo che va senza dubbio considerato quando si parla del microcemento è la possibilità di applicarlo con ottimi risultati su qualsiasi superficie.

Esso va quindi bene per applicazione su oggetti in orizzontale o in verticale indistintamente, sul curvo o sul liscio così come sul mosaico o anche sulla muratura.

Inoltre dato il suo spessore alquanto ridotto può essere applicato in maniera molto semplice senza dover attendere troppo tempo per avere il risultato desiderato.

La grande versatilità rientra tra i vantaggi del microcemento che si caratterizza per essere un’ottima soluzione non solo per gli ambienti interni, ma anche per quelli esterni. Senza dimenticare comunque che il microcemento presenta delle caratteristiche ideali come la facilità nella manutenzione e pulizia.

Dunque non servono accortezze particolari ma basta usare prodotti idonei.

Infatti si parla di un materiale resistente ad agenti chimici anche particolarmente aggressivi. Oltre a dover considerare che il suo impatto estetico è del tutto positivo: ciò dimostra il motivo per cui sia in ambienti più classici che in quelli più moderni il microcemento può essere una soluzione funzionale.

 

Scegliere personale competente

 

Non tutti sanno che il microcemento pur essendo di semplice applicazione, va sfruttato e lavorato solamente da personale esperto.

La possibilità di ottenere dei risultati insoddisfacenti è molto alta vista la particolarità nella lavorazione di questo materiale.

Dunque è giusto scegliere Imbianchino Perfetto per avere la certezza di trovare il personale competente in tal senso e che abbia tutte quelle conoscenze necessarie per poter garantire un ottimo risultato.

Sempre più persone si affidano a Imbianchino Perfetto in Puglia che è la soluzione migliore rispetto alla concorrenza che non sempre dà dei risultati positivi.

Infatti basta pensare che molti si affidano ad imbianchini o tecnici privi di professionalità e cordialità, cosa che caratterizza il personale di Imbianchino Perfetto.

Oltre a dover considerare un altro aspetto, quello dei tempi di consegna: molte sono le ditte che lavorano in maniera approssimativa e che non rispettano mai i tempi di consegna.

 

Per Imbianchino Perfetto invece la soddisfazione del cliente in tutti i suoi aspetti è basilare.

 

Richiedi un preventivo, clicca qui

La storia di Imbianchino Perfetto raccontata dal suo fondatore Pasquale Annese.

C’era una volta un ragazzino molto obbediente di 12 anni che decise di andare a lavorare nel periodo estivo delle vacanze scolastiche, proprio per questo, quando gli dicevano di fare una cosa, la memorizzava e faceva di tutto per farla come gli veniva detta e mostrata, un po’ per la voglia di apprendere un po’ per l’educazione ricevuta.

Se sbagliava e veniva rimproverato, non faceva obiezioni e si impegnava a fare sempre meglioanche perché vedere le imperfezioni a fine lavoro non gli piaceva proprio.

Poi nell’età adolescenziale è venuta un po’ meno quella voglia di dare il massimo, ma per fortuna è durata poco.

Dopo anni di duro lavoro, a questo ragazzo gli è venuta l’asma da isocianati e ancor prima un’allergia alle mani, gli si creavano bolle d’acqua che davano un terribile prurito, che solo chi ha avuto tali allergie può capire.

A questo punto decide di cambiare lavoro, proprio per motivi di salute e per soddisfare la sua voglia di varietà.

Così il ragazzino si è dato da fare per trovare nuove opportunità lavorative e ha fatto dal venditore porta a porta, al falegname in un’azienda di componenti elettronici a Milano, proprio qui dopo 6 mesi decide di tornare al suo paese con gli amici e i parenti.

Da subito chi conosceva lui e il suo metodo di lavoro, lo chiamava per commissionargli dei lavori presso le proprie abitazioni.

Così il ragazzino iniziò a lavorare in modo autonomo quasi per gioco, e vedendo che le cose andavano bene e i problemi di salute erano scomparsi, decise di avviare l’attività autonoma – considerato che aveva maturato già 10 anni di esperienza dello stesso lavoro, i fondamentali c’erano, la tecnica pure, c’era solo da aggiornarsi quotidianamente sui nuovi materiali.

Iniziata questa nuova avventura, alle prime armi non possono mancare i così detti bidoni (persone che non pagano), primo anno di attività bidonati £25.000,00 ( in lire in quegli anni era tanta roba).

La forza di andare avanti non mancava, anche perché quando sei in mare devi far in modo di arrivare in porto o sei morto.

Il lavoro cresceva sempre di più ed era costretto a lavorare fino a tardi e alcune volte anche di domenica per fare in modo di essere puntuale nelle consegne, però si rendeva conto che c’era qualcosa che non andava.

I clienti invece di gratificarlo, sembrava che gli stessero facendo un piacere che lui lavorasse per loro. Deluso dalle aspettative, non sapeva se abbandonare tutto e ricominciare con un altro lavoro, ma capì che non si poteva vivere di aspettative altrui ma che bisognava crearsele.

Preso sempre dal suo lavoro che ormai gli è entrato nel sangue, va avanti con la sua attività e riflette su come i suoi fornitori non aspettano per farsi pagare, massimo fine mese vogliono essere pagati e lui aspettava, aspettava mesi e mesi per essere pagato.

I clienti, dopo essersi presi i tempi loro, si facevano anche lo  sconto da soli chiamato così in modo elegante; a questo punto decise di cambiare alcune modalità gestionali della sua azienda.

Partì subito dai pagamenti dei suoi clienti: i soldi devono camminare con il lavoro, cosa molto importante sia per la riuscita di un buon lavoro che per soddisfazione personale.

Il suo pensiero è a tutte quelle aziende che prima di consegnarti i loro prodotti, pretendono pagamenti in anticipo – solo dopo aver ricevuto il pagamento, consegnano.

Invece nel suo caso, non si sa per quale motivo devi prima dare e poi ricevere il suo compenso, non sarà mica mancanza di fiducia?

Questo ragazzo ormai diventato un uomo e con 25 anni di esperienza, insieme ad un amico che si occupa di web marketing, crea il suo brand e inizia a vedere il suo lavoro con occhi diversi.

Inizia a sognare e a creare progetti futuri, sempre con la visione di andare oltre.

Bene, quel ragazzino oggi diventato uomo con famiglia ed un imprenditore sono io in persona:

IMBIANCHINO PERFETTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sinceramente qui mi stanno cadendo le lacrime, pensare quanta strada ho fatto e quanta ne ho da fare, sbagli che si possono riparare e non, la vita è fatta così e c’è sempre da imparare.

Sapete cosa mi dà ancora la carica di andare avanti in questo lavoro?

Lo ricordo come se fosse ieri, i primi lavori fatti da me, andavo con la vespa, il secchio dei pennelli ed il bidone della pittura, tipo il signore del pennello cinghiale, mentre quando dovevo portare più cose veniva mio padre con la macchina a portarle.

Sono passati 28 anni e alcuni di quei lavori sono ancora così con la pittura che feci tanti anni fa, la mitica pittura a spruzzo, quella puntinata per chi si ricorda, i cieli di algalite e signori la pittura antimuffa diventato il nostro cavallo di battaglia.

Se ho scritto un ebook sulla muffa, non l’ho fatto perché ora tutti parlano di risoluzione di muffa, io eliminavo questo problema già da ragazzino.

Ecco perché mi permetto di dare la garanzia, si perché la garanzia la dò io IMBIANCHINO PERFETTO non l’azienda che produce la pittura. Io a differenza loro, l’ho testata tantissimi anni fa, forse quando loro non erano nemmeno nati, commercialmente parlando.

Voglio ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me e che continueranno a credere in me.

Per chi non vuole credere in me invece, peggio per sé!

 

Pasquale Annese

 

Se scegli un imbianchino solo perché costa meno, allora la tua casa subirà terribili danni a volte anche irriparabili!!!

Oggi sono veramente incazzato, la cosa che odio di più è far buttare soldi alla gente per cose inutili!

 

Bene, adesso vi racconto la giornata di oggi.

 

Ore 15:00 sono al mare, si avevo bisogno di staccare e sto scrivendo il mio articolo del blog per te, in modo da farti capire che quando metti qualcuno a fare dei lavori in casa tua, sai cosa sta facendo.

 

Sto lavorando sul soffitto di una stanza che ha seri problemi di muffa, ma questo non è un problema per noi, visto che siamo specialisti nella risoluzione di questa problematica.

 

La questione è che procedendo con il trattamento di pulizia, la pittura sottostante è venuta via, quindi abbiamo tolto tutta la vecchia pittura dal soffitto in cui c’erano altri 3/ 4 strati di colore e pittura, ma il problema non erano i vari strati di colore, ma bensì gli ultimi due, in quanto in quest’ultimi è stata usata pittura a tempera.

 

Ecco un grande errore da parte dell’applicatore della pittura, si perché prima di procedere alla tinteggiatura, bisognava fare una valutazione della vecchia pittura, in questo caso togliere la vecchia pittura a tempera, poi passare il fissativo e in seguito tinteggiare.

 

In buona sostanza, questa è la procedura che stiamo portando avanti noi di IMBIANCHINO PERFETTO, ci stiamo occupando per l’appunto di eliminare tutti i vecchi strati esistenti. Un lavoraccio immane!!!

 

Eliminata la pittura dal soffitto carteggiato, iniziamo a pulire una parete di colore gialla.

 

Anche in questo caso la pittura inizia a venir via, ma fortunatamente solo a una certa altezza (circa 1,5 mt.), sono stati bravi perché hanno utilizzato una pittura di buona qualità.

 

Naturalmente, sono stati costretti a lavorare in questo modo, perché con i colori scuri se non usi materiali buoni sei fottuto!!!

 

Ma proprio perché la pittura era buona, bisognava fare particolare attenzione, invece anche qui sfogliava che è una bellezza e a questo punto, eliminato tutto quello che è venuto via, proseguivamo con la stuccatura, levigatura e fissativo.

 

Ecco qua che anche sulle altre pareti c’erano rigonfiamenti, togliamo tutto quello che se ne viene, anche se ero partito con l’intenzione di togliere tutta la vecchia pittura, ma ad un certo punto mi accorgo che in alcuni punti non sfogliava.

 

Morale della favola: in questa camera come in tutta la casa, sono state fatte delle tracce per l’impianto elettrico, fatto il ripristino con lo stucco come normalmente si usa fare, soltanto che in questo caso è stato utilizzato uno stucco per intonaco e non per rasatura.

 

Lo stucco per intonaco viene lavorato con il frattazzo ad acqua per lisciarlo e compattarlo, in effetti l’intonaco ha un aspetto semilucido.

 

In questo caso, lo stucco è stato applicato e carteggiato, ma se appunto utilizzato sulle vecchie pitture, crea soltanto polvere.

 

I miei concorrenti per lo meno potevano passare il fissativo, il cui costo su 20mq sarebbe stato di 3,00€ con una perdita di tempo pari a 15 minuti.

 

Ora mi pongo una domanda:

 

Si tratta di superficialità, ignoranza o risparmio?

 

Non trovo una risposta.

 

Fatto sta, che se tutta la casa è in quelle condizioni, i proprietari si ritroveranno ad affrontare una serie di terribili problematiche.

 

Infatti, quando andranno a tinteggiare tutta la casa bisognerà fare lo stesso lavoraccio per rifare tutte le pitture.

 

Questo accade quando ci si affida a degli improvvisati del settore, persone che non sanno per niente lavorare.

 

Si, perché quado fai quelle “cacate”, all’inizio non le vedi perché lo strato di pittura è sottile ma quando si va a tinteggiare viene fuori la sorpresa.

 

Noi di IMBIANCHINO PERFETTO proseguiamo con il lavoro per il quale siamo stati chiamati, cioè la muffa, e garantiamo al cliente NESSUNA SORPRESA per i prossimi 10 anni.
In questo caso, la tinteggiatura era stata fatta soltanto 3 anni fa. Ma che modi sono questi di lavorare?

 

Imbiancare una camera, una casa, una qualunque cosa non vuol dire gettare un pò di pittura vicino alle pareti e basta, questo noi di IMBIANCHINO PERFETTO lo sappiamo, ma altri no.

 

Per noi la parete di un nostro cliente ha un valore inestimabile e la trattiamo allo stesso modo in cui un genitore si prende cura del suo bambino.

 

Pasquale Annese

Fondatore di Imbianchino Perfetto

Qual è il problema delle donne? Che devono lavare le pareti!

Il modo migliore per lavare le pareti senza creare danni

Le donne sono regine della casa, e responsabili di tutto ciò che è in casa. Compresa la pulizia e l’igiene. Tenere pulito la loro casa è quasi una missione.

Bene mi sembra giusto. Sono esperte di detergenti, prodotti, detergenti e tecniche per pulire a fondo. E le pareti? Come tenerle pulite? La maggior parte delle volte non si sa come lavarle e addirittura non si sa se le pareti sono lavabili. Tutto sommato le pitture si possono lavare tutte, ma che cosa cambia da una poco lavabile ad una superlavabile? Se è stata usata una pittura traspirante, sai cosa succede che quando si va a lavare una macchia? Ebbene, la pittura rimane sulla spugnetta, mentre quando è stata applicata una pittura superlavabile si crea l’alone lucido.

Quindi come dobbiamo lavare le nostre pareti?

È più semplice di quello che sembra! Bisogna usare uno sgrassatore, spruzzarlo sulle macchie, farlo agire qualche secondo senza strofinare molto altrimenti andiamo a creare aloni più lucidi e lavare in modo uniforme tutta la parete così da rimanere pulita.

Così le pareti di casa tua dureranno più a lungo, ma solo se la pittura usata è di buona qualità! Mentre se ti hanno applicato un traspirante economico, lavandolo lo elimini già al secondo lavaggio e ti starai chiedendo come mai casa tua a problemi di muffa!

Imbianchino Perfetto e Creative Space per rendere UNICA LA TUA CASA

Dopo svariate esperienze, ognuno nella sua parte di emisfero, uno creativo e l’altro votato al marketing… eccoli qua, nello stesso spazio, ognuno con i propri occhiali ed i propri bagali, pronti a guardare nella stessa direzione.

 

…facile dire carta da parati… CREATIVESPACE reinterpreta le emozioni fotografiche in abiti murali.

 

E’ un progetto ambizioso, la sartoria applicata alla progettualità ed alla produzione di grafiche decorative senza limiti.

 

Non più lo stesso motivo ripetuto, ma la riproduzione perfetta di immagini di dimensioni illimitate, in grado di creare l’effetto di un emozione unica su tutta la superficie murale, una sperimentazione continua in un percorso che si avvicina all’arte, come un incontro universale tra passato e presente, in grado di seguire il passo veloce del mondo del design.

 

La praticità è considerata per i Wallpaper una delle maggiori esigenze primarie, i teli sartoriali sono facili da posare e da rimuovere senza lasciare tracce pronti per vivere un’altra vita.

 

Le stampe vengono effettuate con inchiostri ecologici su materiali innovativi testate per resistere all’usura , ed a essere vissuti quotidianamente, lavabili, resistenti agli urti ed ignifughi.

Lo posso dire: sono il numero Uno degli Imbianchini!

Partiamo da un presupposto che conosciamo bene: tutto quello che ha un costo maggiore non è detto che sia una cosa migliore.
Il mio consiglio è di di capire cosa stai comprando, da chi e come, si perché se devi comprare una macchina bella e di classe e vuoi apparire, è facile trovare quella che vuoi.
Magari se vuoi risparmiare nell’acquisto dell’auto fai in modo di trovare qualche occasione tipo km 0, mentre se cerchi un imbianchino scegli quello che costa meno, tanto sono tutti uguali, e pensi “Se devo prendere una fregatura almeno ho speso poco!”. Ci può anche stare, ma ti posso garantire che in un mondo di egoismo in cui ci ritroviamo non ti regala niente nessuno.
Vorrei dire che non mi sono ancora arricchito e non vado in giro con la Ferrari e ho tre case: una al mare una in montagna e una a Castellana Grotte dove abito con un mutuo a 30 anni. E questo succede perchè i clienti chiedono gli sconti sui lavori chiedendomi di lavorare quasi gratis! A parte gli scherzi, i professionisti vanno pagati per il valore che hanno e che esprimono.
Allora sai cosa ti dico? Ma vai a quel paese tu e il tuo modo di sfruttare le persone!! Io non ti tolgo niente dal preventivo, tanto se il lavoro non lo fai da me chi ci va a perdere purtroppo sei solo tu. Anzi sai che c’è? A volte mi viene voglia di aumentare ancora di più proprio per quelli come te, perché a tutti piace fare la bella vita!

Quindi sai che c’è? Quando mi chiamerai per un preventivo me lo pagherai così capisci con chi hai a che fare. Io il mio tempo per te non lo spreco più dato che non ti scomodi neanche a venire da me per parlare di quello che vuoi realizzare alla tua casa. Invece vengo io con piacere da te, prendo le misure, ti faccio il preventivo e con il mio ti fai il giro di altri imbianchini.

E siccome gli imbianchini sono classificati come ignoranti, trovi quello che dice te lo fa io a meno. Eh sì, perché magari sta senza far niente e probabilmente un motivo ci sarà.
Io non ho mai visto una concessionaria di auto che ti dà l’auto senza pagarla, ti dicono di provarla e poi se non va bene me la restituisci. L’auto non esce dalla rivendita se non la paghi, io invece finisco il lavoro devo aspettare ancora esce qualche difetto perché pensi che se mi paghi poi non vengo più. Ma stiamo scherzando? Sono io che devo fare attenzione a chi faccio il lavoro per non prendermi il bidone!
Quindi sappilo che con me vai in mani sicure, scusami ma sono il Numero Uno!

La pittura: pregi e difetti

Qual è il problema della pittura? O meglio: come vorremmo la pittura e che caratteristiche deve avere?

Partiamo da quella che uso io; è una idropittura superlavabile che uso da sempre. Magari provo aziende diverse ma restando sempre su quella tipologia; la caratteristica di questa pittura è quella che crea uno spessore in micron molto basso che di conseguenza ci permette di avere una finitura molto liscia e sottile che evita le bucciate del rullo, e ha il vantaggio di creare un effetto guscio d’uovo.

Quindi la scelta della pittura è molto soggettiva e riguarda più che altro la tecnica applicativa dell’imbianchino.

Infatti ognuno ha le sue preferenze: c’è chi usa la pittura super coprente che con una mano ha finito e se ne va, ma di solito queste pitture sono molto grezze, opache e non lavabili e catturano umidità che si trasforma in muffa. Questa è la pittura da evitare in assoluto perché è quella che crea più danni che altro. Poi ci sono le pitture naturali che sono le meno diffuse perché non hanno un aspetto gradevole e omogeneo. Ma al di fuori di questo aspetto hanno un sacco di pregi: una buona permeabilità al vapore acqueo, cioè la velocità che hanno ad accumulare l’umidità. Sono molto veloci a rilasciarla in modo che non si crei muffa e questa pittura è indicata per quelle case fatte costruite con materiali naturali come calce, canapa, tufo o case antiche in pietra, proprio perché tutta la muratura lavora in maniera uguale. Ad esempio se all’esterno abbiamo il rivestimento plastico non avrebbe senso utilizzare questi tipi di pitture, perché sono pitture a calce, silicati di potassio, e silossaniche anche se quest’ultima è comunque miscelata con resine acriliche.

Poi ci sono le pitture acriliche che sono quelle che utilizzo io: l’unico problema di queste pitture è che ci vuole una buona preparazione di fondo, in quanto hanno una finitura effetto seta e se non viene eseguita una buona rasatura (2 mani di stucco in pasta o anche di più, dipende dai casi) e carteggiatura con l’ausilio del faro per vedere tutte le imperfezioni, vengono messi in evidenza tutti i difetti. Lo stesso accade per gli smalti ad acqua che richiedono ancora più attenzione, perché hanno una finitura ancora più satinata che crea un spessore in micron ancora più sottile. Quindi più sottile è lo spessore della pittura più è di qualità e più bisogna essere bravi nelle preparazioni delle pareti.

Poi ci sono le pitture decorative… E anche qui si apre un mondo! Così come tutte le altre pitture, la qualità dipende dall’azienda che le produce e dalla mano artistica dell’imbianchino.  Spero che la mano sia artistica, altrimenti viene fuori qualcosa di indecente! E dico questo perché ne vedo tante!

Come ogni cosa ci sono sempre i Leader di mercato, anche tra i produttori di pitture. Nel nostro caso ci sono anche gli imitatori delle aziende di pitture leader, i quali naturalmente abbassano il prezzo perché è l’unico modo che hanno per vendere a differenza dei top. Di conseguenza, abbassando il prezzo, abbassano anche la qualità ecco perché come tutte le cose bisogna conoscere la materia prima, prima di metterla in opera.

Ora, quando scegli un imbianchino stai scegliendo anche la materia prima, cioè la sua professionalità e la pittura da lui usata. Un imbianchino è professionale se ti consiglia quella giusta, ammesso e non concesso che lui lo sappia.

Dal mio punto di vista ci sono lavori che ho fatto diciotto anni fa e sono ancora intatti perché sono sempre attento ad usare materiali di ottima qualità e sono sempre alla ricerca di quello migliore evolutosi negli anni.

Ora ti invito a chiederti quale tipo di pittura tra quella sopra elencate sono state utilizzate sulle pareti di casa tua, i pregi e i difetti, da quanti anni sono state fatte e il loro stato.

Credi ancora che la pittura sia solo una semplice pulizia delle pareti o una vera e propria forma di arredo? 

L’importanza dell’imbianchino per regalarti finalmente la casa dei tuoi sogni!

Imbianchino Perfetto ti rende felice perchè è entusiasta quando lavora in un certo modo!

Non voglio vantarmi ma l’importanza dell’imbianchino per la vostra casa è davvero fondamentale, perché in una cultura come la nostra mettiamo la casa in primo piano, visto che decidiamo di sostenere mutui lunghissimi con sacrifici enormi per avere la casa dei nostri sogni.
Ad un certo punto arriva il momento in cui l’imbianchino si deve prender cura della nostra casa e magari ci capita quello sbagliato…

Quali potrebbero essere le conseguenze?
Magari chiedete la rasatura perché ne avete sentito parlare al vostro amico ma non sapete neanche di cosa si tratta e l’imbianchino di turno vi dice che ve la fa; tanto l’imbianchino furbo ha capito che voi non sapete minimamente di cosa state parlando e in questo caso oltre la beffa anche il danno perché le conseguenze per le pareti della casa dei vostri sogni possono essere gravissime! Questo è solo uno dei tanti casi in cui mi capita di essere chiamato per risolvere grandi problemi a causa di una rasatura fatta male. Ora naturalmente la responsabilità non va data tutta all’imbianchino perché sono i clienti a sceglierlo, a volte un po’ frettolosamente, oppure è stato consigliato da un amico che non aveva le vostre stesse idee o necessità.

Il mio consiglio è: fai molta attenzione quando scegli un imbianchino anziché un altro. Anche se questo consiglio può sembrare superfluo non lo è affatto. Anzi l’imbianchino è proprio lui che vi aiuta a rendere la vostra casa come voi la desiderate, con i colori o finiture decorative che più vi appartengono e che sognate!

A me scoprire insieme a voi come sognate la vostra casa mi entusiasma! Sì, perché allo stesso modo in cui il cliente vuole vedere la propria casa bella e rifinita così io ci tengo pure io. Per me vedere una casa realizzata da Imbianchino Perfetto seguendo le richieste del cliente per il raggiungimento dei desideri di entrambi fa brillare gli occhi!
Ogni lavoro entra nella mia anima e nella mia storia lavorativa! Sì, proprio così: per ogni lavoro svolto io rimango entusiasmato e per me è una vittoria; e se è una vittoria per me figurati per il cliente!

Al contrario, quando il lavoro inizia male già fin dal principio, ad esempio nella scelta dei materiali, e c’è poco entusiasmo perché a una delle parti non è andata bene qualcosa, è meglio non proseguire, perché va a finire che quel lavoro verrà svolto tanto per farlo senza entusiasmo, ed il risultato di sicuro non sarà niente di buono. Ad altri imbianchini capita di portare avanti un lavoro del genere tanto per incassare pochi soldi, ma nessuna delle due parti è contenta quindi ripensandoci non serve veramente a niente andare avanti. Magari può andar bene in quel determinato momento per l’imbianchino che ha incassato un po’ di soldi e il cliente si è accontentato per il momento di un lavoro mediocre, ma non andrà mai da un amico a proporlo cosa che a me non succede anzi diciamo che lavoro maggiormente per il passa parola, quindi svolgere un lavoro tanto per non serve veramente a nulla.
Durante la mia ultra ventennale esperienza mi accorgo di un dettaglio che non è da poco: mi impegno sempre a prendere appuntamento con i futuri clienti la domenica, perché durante la settimana tutti lavorano e si ha poco tempo. Quindi discutere con tranquillità senza limiti di tempo per i risultati che si vogliono raggiungere, l’arredamento, magari anche andando a pranzo in un bel ristorantino sul mare è più semplice capire molte più cose rispetto a degli incontri frettolosi. In queste occasioni mi impegno per comprendere meglio lo stile di vita del cliente, l’impatto che vorrebbe entrando in casa dopo una giornata di lavoro, i colori e gli spazi.
Oggi quasi tutti usano il total white perché cosi è sicuro che non si sbaglia, quindi dopo parecchie ore passate insieme a discutere si hanno le idee più chiare e se per entrambe le parti c’è fiducia reciproca si va avanti per iniziare il lavoro dove entrambe le parti sono entusiaste per la realizzazione dell’opera.

Se anche voi siete d’accordo con me sarò ancora più felice e sinceramente lavorando in questo modo si ottengono maggiori risultati.
Quanto sarebbe bello scegliere i materiali da usare, come usarli, scegliere i colori proprio come quando state comprando una macchina? Quando andate in una concessionaria vedete prima tutti gli optional, i colori, il modello dei cerchi e poi dopo che vi siete costruiti la macchina a vostro piacimento chiedete il prezzo. Per la casa dei vostri sogni fate la stessa cosa con l’imbianchino: scegliete prima gli optional, che tipo di rullo usi, come copri il pavimento, infissi, porte, battiscopa, quando mi consegni la casa, quanto tempo durerà il lavoro, questi sono alcuni esempi di optional che possono fare la differenza.

Ora sta a voi se comprare una utilitaria, una sportiva, un SUV o una fuoriserie, oppure accontentarvi di un’auto ordinaria che vi porta dove volete, ma non è la macchina dei vostri sogni e non vi appartiene nello stile!