Avere la presenza di un tecnico in cantiere: fino a che punto è indispensabile?

Scegliere il professionista giusto è fondamentale: leggi cosa è successo a me!

E’ molto facile trovare un tecnico in cantiere. Coordina i lavori e li segue dal punto di vista tecnico e organizzativo.

Inoltre questa figura ha il compito di capire l’esigenze del cliente e risolvere i problemi in modo intelligente e funzionale in modo da dare un riscontro positivo a tutte le persone coinvolte.

Se il tecnico porta avanti il suo lavoro in questo modo e ottiene il risultato per cui è stato chiamato… allora va tutto alla grande!

Ma capita che queste figure non sono in grado non solo di portare avanti i lavori, ma neppure di presentare una bozza di progetto dopo addirittura 45 giorni! Anche un bambino riuscirebbe!

E’ quello che è successo a me qualche giorno fa!

Arrivo in cantiere e trovo il tecnico, con la sua bella valigetta, la sua bella laurea e il suo bel sorriso.

Notavo che aveva difficoltà ma ovviamente l’ho lasciato fare perché, sai: lui è il tecnico!

Ma il mio istinto mi ha dato ragione. Ho notato che non sapeva come sistemare un bagno con lavabo e water e tutto l’occorrente per iniziare il lavoro.

Ma, con presunzione mi ha chiesto di iniziare da un divisorio in cartongesso tanto per far vedere alla committenza che i lavori erano iniziati e che dovevano finire nel più breve tempo possibile!

Per di più il tecnico ha cercato di sminuire il mio lavoro dicendo che non so quello che faccio.

Ma dimmi tu: si può iniziare dalla fine, cioè dalla costruzione dei divisori in cartongesso e poi proseguire con le demolizioni?

Non è più giusto demolire, pulire il cantiere, posizionare il cartongesso, posizionare l’impianto idrico ed elettrico e poi rifinire?

Allora cari signori siccome avete un pezzo di carta straccia che vi siete a malapena studiato e non sapete gestire un cantiere, se siete presuntuosi, come mai dopo 45 giorni ancora non siete in grado di dare via ai lavori per un’attività che deve assolutamente aprire al più presto?

Voglio ricordare a chi fa i lavori in casa o nelle attività commerciali, di fare molta attenzione a chi mettete a lavorare per voi, perché questi tizi possono nuocere gravemente alla salute!

Fidati di chi ci mette la faccia e l’unica cosa che vi dico è di fare attenzione a chi date i vostri soldi perché c’è tanto di quel marcio che solo chi conosce le fregature che stanno in giro vi può consigliare per capire.

Quindi abbiate prudenza e non vi soffermate solo ed esclusivamente sul prezzo più basso, perché poi dietro spesso c’è la fregatura.

Nessuno vi regala niente nel mondo egoistico che abbiamo di vivere oggi.

Vi dico questo perché ogni giorno sento persone che si lamentano dei tecnici, delle imprese che hanno messo a fare i lavori.

I professionisti: ci sono sappiateli cercare!